A Cremona il Bar Pasticceria Duomo e la Pasticceria Lanfranchi


Torrone, mostarda e panettone!

di Oro
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 11

Uno scorcio di Cremona.

Ci siamo tornati
Tornare alla Pasticceria Lanfranchi sotto Natale è come farsi portare a fare shopping da Rudolf. Uno spasso.

Abbiamo finalmente assaggiato il Pan Cremona, una mattonella di torta paradiso al cioccolato ricoperta da una sfoglia di fondente, preziosa. Il torrone e la torta di torrone morbido, da regalare. La sbrisolona, che si conserva e viene in aiuto quando altri dolci a casa non ce ne sono, da spaccare e condividere senza formalità. Austera e post-natalizia. Il secondo piano è zeppo di pacchi regalo, raffinati cioccolatini, cilindri pieni di torrone e violini per i musici. E i panettoni che sfidano la vicina città meneghina.

Peccato, la torta di rose era finita.

Bar Pasticceria Duomo
Via Boccaccino, 6
Cremona
Tel. +39 0372 22273

Pasticceria Lanfranchi
Via Solferino, 30
Cremona
Tel. +39 0372 28743

Guarda la mappa

A Sant’Omobono, patrono di Cremona, morto il 13 novembre 1197, in silenzio a Messa, si devono numerosi azioni benevole che subito dopo la morte lo portarono alla santit√†, e a lui √® intitolato un dolce locale, la Torta di Sant’Omobono, appunto. La santit√† arriva a Omobono Tucenghi due anni dopo la morte, la torta ce ne mette 500. √ą secondo una ricetta, ci dicono settecentesca, che viene ancora prodotto questo dolce di pasta frolla, ripieno di castagne schiacciate, cacao e spezie.

Cremona, Bar Pasticceria Duomo. Cremona, Bar Pasticceria Duomo. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, l'interno. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, l'interno. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, l'interno. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, i prodotti. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, i prodotti. Cremona, Bar Pasticceria Duomo, i prodotti. Cremona, Pasticceria Lanfranchi. Cremona, Pasticceria Lanfranchi, l'interno.

A Cremona lo si trova alla Pasticceria Al Duomo, uno dei Locali storici d’Italia presenti in citt√†. La Pasticceria, prima ‘offelleria’ (ma le offelle qui sono pasticcini alla crema) in Contrada delle Erbe (chiamata cos√¨ perch√© ci facevano il mercato delle verdure), √® la prima in citt√† ad ospitare dal 1883 i gruppi di signore, in poco scandalosi salottini stile liberty, arredati dall’ebanista cremonese Luigi Guastalli. √ą alla cioccolata che Guastalli si ispira, il locale √® tutto in legno, scuro con specchi e marmi. E oggi, bench√© l’offerta sia ben pi√Ļ ampia rispetto a 130 anni fa, resta un punto di riferimento in citt√†, con la sbrisolona, il torrone, la mattonella, il pantorrone, la torta Cremona e la pasticceria al cioccolato.

Cremona, la Pasticceria Lanfranchi.

Altro tempio la Pasticceria Lanfranchi a due passi dal duomo sempre. Fondata nel 1800 dallo zio della signora Maria Alberti, la signora che sospettiamo seduta alla cassa abitualmente, che si chiama Alberti come il nipote di Lanfranchi a cui Umberto cede l’attivit√†. Arredi liberty per pasticceria e saletta al piano superiore. Notevole la vetrina con il marmo intorno ma oltre all’arredo da ammirare pure il tavolo ripieno di prelibatezze: torrone, pan cremona, sbrisolona!

Cremona, Pasticceria Lanfranchi, i prodotti. Cremona, Pasticceria Lanfranchi, i prodotti. Cremona, Pasticceria Lanfranchi, i prodotti. Cremona, Pasticceria Lanfranchi, i prodotti. Cremona, il negozio Sperlari.

Chi vince lo scontro? Sostenitori e detrattori per entrambe, noi, le abbiamo viste e provate senza la necessit√† di risolvere il testa a testa. Ci piace l’idea che entrambe siano l√¨ con la loro storia a profumare Cremona.

Già che state in zona fate un giro al negozio Sperlari, un negozio in costume, anche questo locale storico proprio di fronte alla pasticceria Lanfranchi, qui dove pare strano vederci uscire clienti in abiti contemporanei!

Visualizza a una dimensione maggiore





Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per lasciare un commento.
Vuoi registrarti a Nessundove?