Antica Dolceria Bonajuto


Oltre cent’anni di cioccolato

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 3

Antica Dolceria Bonajuto

La più antica fabbrica di cioccolato in Sicilia vale sempre una sosta. Assaggiare a conservare per l'inverno: al pepe, alla cannella, alla vaniglia, alla maggiorana. Ogni tavoletta è una festa all'Antica Dolceria Bonajuto di Modica.
Peccato di gola o peccato non fermarsi? Nel dubbio, siamo tornati nella dolceria Bonajuto di Modica. Cent'anni dedicati al cioccolato, per servirvi signori. Il primo impatto è olfattivo... Leggi tutto



Ristorante Duomo


Ciccio Sultano e i ricami barocchi

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 5

Ristorante Duomo

Ciccio Sultano di tanto in tanto esce dalla cucina e si fa un giro tra i tavoli, si accerta del benessere dei suoi ospiti, scambia con loro due parole, racconta, a richiesta, come nascono i suoi piatti.
Il suo ristorante si trova vicino al suggestivo Duomo di Ragusa (e Duomo infatti si chiama), nella parte alta e storicamente nobile della cittĂ . Il locale, di un'eleganza accogliente, è ospitato in un palazzo del settecento, parte integrante di una cittĂ  che sembra ricamata nel barocco. Leggi tutto



La Casa delle Terre Forti di Aci Castello


Leone o Grande Gatsby? Casa su misura

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 8

La Casa delle Terre Forti di Aci Castello

La Casa delle Terre Forti guarda dall'alto i faraglioni di Acitrezza. Diventa, per un giorno, teatro di feste tutte da inventare.
Ci sono alcune case in cui ci si immagina di abitare appena messo un piede dentro. Ci si sorprende, guardando il mare oltre la terrazza di cotto, a pensare a come sarebbe speciale ogni giornata se si potessero scrutare appena svegli il castello normanno di Acicastello e i faraglioni di Acitrezza. Leggi tutto



Il Castello di Calatabiano a due passi da Taormina


Cucina siciliana nel castello normanno

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 4

Il Castello di Calatabiano a due passi da Taormina

La salita è vertiginosa, una lunga scia di luci segna il percorso dell'ascensore inclinato che sale al castello di Calatabiano. Lo spettacolo, una volta in cima, è incredibile, si domina la valle dell'Alcantara.
Noi ci siamo persi per un soffio il tramonto del sole, peccato, ma ancora si scorgeva il profilo maestoso dell'Etna, che solo la notte prima aveva regalato suggestive esplosioni di fuoco. E poi, si vedevano le luci di Calatabiano (e tutto torna: "kalat", in arabo, vuol dire "castello") e in fondo, sul mare, quelle di Giardini Naxos Leggi tutto



Bar da Alfredo quasi un rito all'isola di Salina


Le granite di Alfredo

di Zenzero
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 11

Bar da Alfredo quasi un rito all'isola di Salina

Nella piazzetta di Lingua, sul breve tratto di lungomare c'è un bar sempre piĂą affollato degli altri. Se arrivate nella settimana di ferragosto potreste scoraggiarvi, il posto è preso d’assalto, trovare un tavolo libero è un traguardo ambizioso. In questo caso potete provare con una granita take away, da prendere al banco e consumare seduti sul muretto di fronte al mare. Fichi, come una crema di frutta gelata ma senza ghiaccio, una crema dolce e piena di sapore. Leggi tutto



Nuova Dolceria, pasticceria a Ferla


Miti e riti dai Monti Iblei

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 7

Nuova Dolceria, pasticceria a Ferla

Nascosti di un gambo di ferula Prometeo portò ai mortali semi di fuoco. Noi, da Ferla (ex ferula) abbiamo portato pasta di mandorle.
All'interno della pasticceria del paese abbiamo trovato riparo da una pioggia battente, riparo e sollievo. Si poteva trovar conforto nell'arte e nella fede forse, chĂ© in questo paesino di meno di tremila anime, sperso nella valle dell'Anapo, abbiamo visto un paio di chiese e in particolare, quella di Sant'Antonio Abate. Leggi tutto



Caffè al Ciclope


Profumo Pachino

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 7

Caffè al Ciclope

Di come Pachino è passata da scritta sulle confezioni di pomodori, sopra peso e prezzo, a meta di colazioni ideali, passando per il III dell’Eneide.
L’Eneide non è un'epifania da caffè, te la ricordano in paese, così ti torna il perchĂ© del Caffè al Ciclope. Prima di arrivarci Pachino per i piĂą ha un aspetto tondo, un colore rosso e un sapore intenso, anche dopo un lungo viaggio. Leggi tutto



Pasticceria Savia


La cassata al bancone

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 6

Pasticceria Savia

Savia somiglia a Catania, vivace, profumata, potente e piena di contrasti.
Ma le regole sono regole...
- Scusi ma lei non è di qui.
- No
- Beh, lasci dire, non si viene da Savia per consumare una cassata monoporzione al bancone. Leggi tutto