Pane e Acqua, Milano


Sovraccoperta originale, frontespizio da assaggiare

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 17

Milano, Pane e Acqua. Copyright Pane e Acqua.
Copyright Pane e Acqua.

Pane e Acqua
Via Matteo Bandello, 14
Milano
Tel. +39 02 48198622
Orari:
Dal lunedì (solo pranzo) al sabato - dalle 10.00 alle 23.00
paneacqua1@gmail.com
http://www.paneacqua.com
Guarda la mappa

Tempo addietro c’era una tabaccheria e gli spazi ancora suggeriscono l’idea di un’antica intimit√†, da bottega e retrobottega. Poi per volont√† di Rossana Orlandi e per ‘mano’ di Paola Navone nasce Pane e acqua, terzo polo del mondo Orlandi, fatto di design, abiti e, giustappunto, cucina.

Milano, Pane e Acqua. Copyright Pane e Acqua. Milano, Pane e Acqua. Copyright Pane e Acqua.

Ci eravamo stati coi tre fratelli Teruzzi, mai con Francesco Passalacqua in cucina.

L’ambiente pur cambiando col tempo √® lo stesso, stesso sapore, dove il dettaglio si cura anche della foglia del fiore sul tavolo. Semplicit√† al confine col semilavorato che √® comunque ricerca, dall’intonaco alle luci Jield√© alle pareti, fino ai teli bianchi appesi, fazzoletti-bandiere, al soffitto. Si continua sulla tavola, raccolta (di un raccolto che un po’ coinvolge anche il vicino di banco) e dove le stoviglie si alternano tra latta e porcellana, in armonia col contenuto.

Ma veniamo al dunque. Sul tavolo dei libri, che nel frontespizio ospitano il menu della serata, per il resto, intonsi, si prestano a un gioco di casualit√†, seduttivo o spiritoso, solitario o condiviso. Noi avevamo L’uomo che sussurrava ai cavalli, quella sera che era pi√Ļ da Schwartz e noi ci sentivamo pi√Ļ Scarpe e meno Evans.

Ci hanno accolti con un boccone di benvenuto: salsiccia di Bra con topinambur. Abbiamo scelto di continuare con dei bocconcini di scorfano all’olio extravergine e amaranto in guazzetto, gi√†, non abbiamo resistito all’idea della pianta sacra nell’intingolo e il risultato ci √® piaciuto, con una domanda, a fine palato, che ancora non sapremmo formulare. Poi sono arrivate le trecce di ravioli all’amaretto e ricotta di bufala con zucca e zenzero candito, sono arrivati tutti i sapori, uno dopo l’altro fino allo zenzero, in un armonioso disimpasto.

C’√® chi con soddisfazione ha continuato con del baccal√† a bassa temperatura con topinambur e le sue trippe al profumo di anice e chiuso con un morbido al cioccolato bianco e birra Orval con frutto della passione e croccante alle mandorle.

Noi no.
Ci permettiamo un appunto solo sul personale che in certi momenti avremmo voluto pi√Ļ ‘coinvolto’ (dove l’aggettivo non sta per inutili moine). Ma son sfumature che solo una piena soddisfazione consente di rilevare.

Noi ci torneremo.

Visualizza a una dimensione maggiore





2 Risposte a “Sovraccoperta originale, frontespizio da assaggiare”

  1. raffaele scrive:

    Io ho festeggiato il mio 40esimo, nonostante il tempo sia volato per la cucina superlativa e l’ottima compagnia siamo riusciti ad accorgerci che il personale √® un po’ “distratto”…

    VA:F [1.9.22_1171]
     Rating: 0 (da 0 voto/i)
  2. eva scrive:

    Il locale √® veramente carino ma la cucina… pessima veramente ho ordinato 2 piatti e li ho dovuti mandare indietro praticamente intatti salati, cotture sbagliate esecuzione ed equilibrio pessimo.

    VA:F [1.9.22_1171]
     Rating: +1 (da 1 voto/i)


Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per lasciare un commento.
Vuoi registrarti a Nessundove?