Ristorante Archi Vuoti a Faro S. Croce


Il mare dentro

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 7

Ristorante Archi Vuoti a Faro S. Croce

In Sicilia si mangia bene ovunque.
Possibile. Certo se chef Maurizio Urso abbina consistenze e sapori non è solo una diceria.
Lo avevamo già incontrato l'estate scorsa nella piazzetta di Castelmola, un uomo imponente e dall'aria severa, che cambia registro quando racconta i sapori della sua terra, d'origine o d'adozione. La prima è la Sicilia, la seconda il Trentino dove ha lavorato per alcuni anni e da dove prende in prestito note per i suoi piatti. Leggi tutto



Da Civita di Bagnoregio alla Locanda Romantica


La città sospesa sulle nuvole

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 6

Da Civita di Bagnoregio alla Locanda Romantica

La città che muore è tenuta in vita artificialmente per alimentare il turismo. Civita di Bagnoregio suggestivo lo è di certo. Un luogo pieno di storia (dagli Etruschi in poi), costruito su un costone di roccia friabile che il tempo ha via via eroso tanto da lasciarlo unito alla terra solo da un esile ponte pedonale sospeso su una profonda e ampia valle. Leggi tutto



Antica Osteria Magenes


Da Magenes ogni sessanta giorni…

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 9

Antica Osteria Magenes

Magenes è il nome del locale e il cognome di famiglia. Oggi Mariella Magenes, insieme ai figli, porta avanti una passione iniziata mezzo secolo fa.
Il locale è accogliente, pareti rosse, una grande insegna 'antica osteria' che facilmente si immagina un tempo fosse altrove. Stampe di scenari passati e tovaglie sui toni del rosa. Seguendo la stagionalità il menu cambia ogni sessanta giorni. Leggi tutto



Cena all'osteria La Quercia


Questione di prospettive

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 4.9/5   Voti: 10

Cena all'osteria La Quercia

Baccalà sì e no, millefoglie di personalità, luogo meraviglioso: bilancio di una cena in piazza della Quercia.
Dell'osteria La Quercia ci è piaciuta soprattutto la piazza della Quercia. C'è palazzo Spada e affacciandosi si scorge tutta la magia prospettica creata dal Borromini: una sequenza di colonne che sembra molto più lunga di quello che è e termina con una scultura che dà l'illusione di essere a grandezza naturale e invece è alta solo 60 centimetri. Leggi tutto



Enjoy Milano. Stop, Taste & Go!


Stop, Taste & Go!

di Oro
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 5

Enjoy Milano. Stop, Taste & Go!

Sei assaggi in sei cucine milanesi, il 18 febbraio si parte per un viaggio gastronomico che attraversa Milano.
La partenza la decidete voi. Sei ristoranti reinterpretano un nazione con contaminazioni meneghine.
Serata francese al Bianca, greca al Brando, thailandese alle Innocenti Evasioni, scozzese al Liberty, marocchina a La Maniera di Carlo e giapponese alla Pesa. Leggi tutto



Lattughino, Fresh Food-Delivery


Profumo di miso in sala riunioni

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 10

Lattughino, Fresh Food-Delivery

‘Hello, my name is Pita Vegetariana’, è scritto sulla nostra scatola, in materiale eco-friendly, con la data di produzione, di scadenza e il dettaglio degli ingredienti.
C'è tutto lo spirito del Lattughino nel sacchetto di carta bianco, nel box, nel benvenuto e, scopriremo, nei sapori custoditi, che, consumati sul divano in un trasgressivo giorno infrasettimanale, fanno quasi compleanno. Leggi tutto



Ristorante Orlando


Orlando: da furioso ai fornelli

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 8

Ristorante Orlando

Il posto è gradevole, sobrio ma curato, distribuito su più livelli, arioso e chiaro nei colori. La cucina siciliana, di tutto un po'. Il nome, supponiamo, è un omaggio al paladino, le cui gesta venivano tramandate oralmente tramite il sicilianissimo teatro dei pupi.
Siamo in una zona bella della capitale, illuminata di recente dalla ristrutturazione del MacroLeggi tutto



Trattoria Dar Moschino alla Garbatella


Gnocchi e trippa, a pranzo si va dar Moschino

di Kinzi@
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 5.0/5   Voti: 6

Trattoria Dar Moschino alla Garbatella

Dar Moschino, non si capisse dal nome, è una tipica trattoria romana. Una trattoria autentica, ben lontana da formule per turisti. Nel menù, recitato da Mario, ci sono pochi e semplici piatti, fatti in casa secondo il calendario della tradizione romana. Giovedì gnocchi, per intenderci. A garanzia della genuinità di questo piccolo locale, il quartiere in cui si trova: la Garbatella. Non solo Cesaroni, verrebbe da dire, ma un quartiere con una sua forte identità, fatto di villini e palazzine basse degli anni Venti, intervallate da muretti, giardini, cortili. Leggi tutto