Ostaja San Vincenzo, ex Guglie, a Genova


Voglia di farinata

di Tempesta
VN:F [1.9.22_1171]
 Media: 4.8/5   Voti: 21

Genova, Ostaja San Vincenzo Ex Guglie.

Ostaja San Vincenzo
Ex Guglie
Via San Vincenzo, 64r
Genova
Tel. +39 010 565765
Orari 9-15 18-21.30
Chiuso la domenica

Siete andati da Guglie?

È ancora noto cos√¨ questo piccolo locale che ha cambiato nome ma non gestione. Piccolo da fuori, perch√© dentro c’√® pi√Ļ spazio del previsto. Ci siamo stati di sabato a pranzo, per una pausa veloce di sapori locali.

Genova, Ostaja San Vincenzo, la farinata. Genova, Ostaja San Vincenzo, la torta ai carciofi. Genova, Ostaja San Vincenzo, la torta di zucca. Genova, Ostaja San Vincenzo, la farinata. Genova, Ostaja San Vincenzo.

Ecco, se siete di fretta non √® l’ideale, quando siamo andati noi era pieno e abbiamo aspettato un po’, probabilmente l’attesa √® sembrata maggiore perch√© avremmo voluto gustarcela con pi√Ļ calma tutta quella sfilata di piatti tipici che prima ti guarda dalla vetrina, poi ti avvolge con profumi intensi e definiti (che restano con te a lungo).

Specialit√† la farinata, semplice, coi bianchetti, coi carciofi, le cipolline o al gorgonzola. Noi l’abbiamo presa semplice, appena sfornata, croccante e morbida nello stesso boccone. A seguire una fetta di torta alla zucca, a pois arancione e con una crosta di quelle sode che appassionano gli esperti, quelli che i bordi non se li fanno mancare mai. Qualcuno ha optato per il ripieno di carciofi, qualcuno per il polpo con le patate.

In menu tutta la Liguria, trenette e gnocchi al pesto, minestrone alla genovese, pansotti al sugo di noci, fritto misto e polpo lesso, moscardini affogati, seppie in zemino, friscieu, panissa, acciughe, baccalà fritto e torte di verdure. Protagonista si diceva la farinata che esce dal grande forno a legna dietro la prima stanza nelle caratteristiche teglie tonde.

Due giovani fratelli e un socio hanno saputo mantenere un ambiente accogliente e genuino, che fa tanto Genova anche ai genovesi.

Il locale è in San Vincenzo, il quartiere fra la stazione di Brignole e via XX Settembre, lo raccomandiamo come valida alternativa al solito bar anonimo. I prezzi sono ottimi, si pranza con una decina di euro compresi i dolci, che non abbiamo assaggiato ma ci garantiscono fatti in casa.

Un’idea: fatevi avvolgere la farinata e gustatela passeggiando per il quartiere, dietro un paio di angoli trovate due Pasticcerie storiche in citt√†, la Panarello e la Tagliafico, a portata di caff√©.





Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per lasciare un commento.
Vuoi registrarti a Nessundove?